Escursioni

Escursioni sull'isola di Hvar e dintorni

L'isola di Hvar offre molte possibilità da visitare e da vedere. Per coloro che desiderano il mare e la tranquilità ci sono le insenature intatte raggiungibili con la macchina, con la bicicleta oppure a piedi. Allo stesso modo c'è la possibilità di visitare i prati di lavanda, di olive e di altre pianti caratteristici per l'isola.

Se pure uno cerca di trascorrere la metà di giorno opurre tutto il giorno in qualche posto, può scegliere tra le destinazioni seguenti:

Le isole Pakleni

È un arcipelago di circa venti isolette e scogliere vicino alla città di Hvar e sono una delle piü popolari bellezze dell'isola. Una volta isolette desolate con la terra coltivata oggi sono i famosi luogi di vacanza. Una catena di isolette coperte di boschi, immersi nel mare pulito, alcuni bagni, luogi di vacanza e numerose spiagge nascoste, marine di roccia e insenature deserte sono i luogi da vedere quando siete sull'isola.

Humac e la grotta di Grabac

Humac, una volta un villaggio di pastori, 7 chilometri ad est di Jelsa, è situato a 350 metri dal livello di mare. Era abitato già nell'età della Pietra, la cui evidenza è la grotta di Grabac, la culla della cultura dell'isola di Hvar e il reperto più importante preistorico del neolitico, 5000 a 4000 a. C., uno degli scavi più antichi dell´Adriatico e del Mediterraneo. Nel anno 1964. la grotta è stata proclamata il monumento protetto di natura. Le case di Humac sono costruite in pietra, sono ben conservate e semplici, e fanno parte dell´unità dell´architettura rurale, così che vanno considerate un "monumento etnografico".

Il campo di Stari Grad (Hora)

Il campo di Stari Grad è 6 chilometri lungo, è una distesa di terra fertile tra Vrboska e Stari Grad più grande nell 'Adriatico.  Si tratta di una splendida colonia agricola stabilita dagli antichi greci 2400 anni fa, la quale è in funzione anche oggi. Hora ha guadagnato il suo posto nella lista del Patrimonio Mondiale dell' UNESCO nel 2008 grazie alle principali coltivazioni di uva e olive che sono state coltivate ininterrottamente per 24 secoli e testimonia l'approccio geometrico dei greci alla divisione della terra.

La cima di San Nicolò

La cima di San Nicolò è la cima più alta sull'isola di Hvar, e terza più alta sulle'isole in Croazia. Ci si trova la pittoresca capella di San Nicolò dal XV. secolo e grande croce di pietra. Una cresta di montagna con ripidi e rocciosi pendii è la linea di base del rilievo dell'isola alla parte meridionale dell'isola. Dalla cima si può godere nella magnifica panorama su tutta l'isola, sull'isola di Brazza e Vidova Gora, sull'isola di Curzola, Lissa e sulla costa.

Tor

A sud di Jelsa è situata la torre illirico-greca costruita di grande pietre, Tor, del secolo IV a. C. La torre greca Tor è situata a 230 metri sul livello del mare e domina la pianura pittoresca, da Stari Grad a Jelsa e Vrboska, il Canale di Lesina, il Canale di Spalato e il litorale di Makarska. Intorno alla torre c´è la muraglia non lavorata con le terrazze naturali e artificiali, una prova delle abitazioni in cui si viveva una volta.

Galešnik

Vicino a Tor è situata a 210 metri sul livello di mare, la città medievale larga una ventina di metri, circondata da una muraglia lunga 80 metri, alta 4 metri e grossa da 50 a 60 centimetri. La superfice di Galesnik è 1.520 metri quadrati. È stato parzialmente conservato un edificio rettangolare con una superfice di 40 metri quadrati.

Stari Grad (Città vecchia)

Il più antico insediamento sull'isola e una delle città più antiche di Croazia, Stari Grad (Città Vecchia) di oggi fu fondata dai Greci antichi venuti dall'isola Paros, nel 384 a.C. Esistono molti reperti di importanza storica, e la parte vecchia della città è ben conservata. In questa cittadina, carica di valore storico-culturale, ogni pietra racconta un pezzo del passato. Le case sono anche ben conservate mentre interno delle case è moderno ed adeguato per i turisti, una fusione buona tra la modernità e la tradizione. La Città Vecchia fu il paese di uno dei più famosi poeti di Croazia Petar Hektorovic la cui casa di campagna fortificata - Tvrdalj rappresenta il simbolo della città.

La città di Hvar

La città di Hvar rappresenta l'unione della natura mediterannea, ricco patrimonio storico e culturale raccordato al turismo mondano. È una città che pare un grande monumento. I secoli, l'epoche, e piuttosto il Rinascimento hanno intagliato i suoi muri dandogli la forma esistente.

Qui ognugno può trovare qualcosa per se. I giovani sono attratti dalla interessante vita notturna, mentre altri gustano nelle belleze della città: la fortezza Fortica, la cattedrale, il teatro (ed Arsenale) fondato nel 1612. essendo il piü vecchio in Europa, il monastero francescano ecc. Hvar è noto come la destinazione piü visitata nell'Adriatico.

Jelsa

È situata sulle rive del nord e del sud della parte centrale dell’isola di Hvar. Si estende su 121,2 km2. Come tutta l’isola, anche il comune di Jelsa ha una costiera ricca di baie, isolette e isole. La circondano le due vette più alte dell'isola - S. Nikola (San Nicolò) a ovest e Hum a est. Jelsa è una città piacevole con numerosi ristoranti. Le cose piü importanti da vedere sono la Chiesa di Santa Maria e la Chiesa della Madonna della salute.

Vrboska

È la più piccola cittadina dell’ isola, situata nella lunga e stretta baia. Le coste di questo peculiare fiordo adriatico vengono collegate da tre ponti di pietra, di chiara influenza veneziana tanto che il paese viene soprannominato “piccola Venezia”. Il paese è suddiviso in due parti: la Piazza con la chiesa, vicoli angusti, frammenti della Loggia cittadina e case gotico-rinascimentali e Podav, parte rinascimentale-barocca con una fila di case di pietra ordinate sulla costa. Le piü importanti cose da vedere sono: la torre-chiesa di Santa Maria della Misericordia, la piazza, la chiesa di San Lorenzo, la chiesa di San Pietro, la chiesa di San Rocco, Podve, Mirje – la più grande casa antica, il museo dei pescatori.

Pitve-Vrisnik-Svirče

I villaggi hanno conservato l´architettura rurale antica – le piazzette, le calli, le proprietà che consistono nella casa, il cortile, il pozzo e la stalla. Questo viaggio di 12 chilometri sicuramente offrirà agli ospiti un ambiente originale e indimenticabile.

Zlatni Rat sull'isola di Brač

Quasi un mezzo chilometro lungo, il promontorio di Zlatni rat, pieno di ciottole bianche, è considerato una delle spiagge più belle della Croazia. A causa di un gioco di venti, Zlatni rat cambia la sua forma così che la spiaggia è sempre protetta dal vento. Ogni giorni da Jelsa e Vrboska partono le barche da gita a Zlatni rat a Bol sull´isola di Brac.

L'esperienze dei nostri ospiti "Da piccolo venivo al campeggio Mina con i miei parenti. Bellissime spiaggie, il mare pulito, l'ospitale personale del campeggio e i prezzi ragionevoli sono i motivi per cui ci torno ogni estate" - Jan Novak